A B Donazione degli organi: salgono a due milioni gli italiani registrati nel sistema informativo | Ciessevi

Donazione degli organi: salgono a due milioni gli italiani registrati nel sistema informativo

StampaStampaPdfPdf
Data: 
28-07-2017

Salgono a due milioni le dichiarazioni di volontà rilasciate dai cittadini e registrate nel Sistema Informativo Trapianti grazie al supporto di Asl, Aido e Comuni.
A dare una spinta all'adesione in particolare sono gli oltre 1.600 sportelli comunali  dell'anagrafe che, in occasione dei rinnovi della carta d’identità, hanno proposto a più di 500mila persone di pronunciarsi sulla propria disponibilità a donare organi o tessuti e, nell’88% dei casi si è trattato di un sì.

Dei due milioni di manifestazioni di volontà custodite nel Sistema Informativo Trapianti, il 26% è stato trasmesso dai Comuni, mentre il 66% proviene dagli atti olografi rilasciati all’Aido, la principale associazione di settore che da decenni lavora al fianco delle istituzioni per sensibilizzare i cittadini sui temi della donazione e del trapianto. Infine un 8% è stato rilasciato presso le ASL.

La mappa dei Comuni che hanno avviato questo servizio è ancora a macchia di leopardo. «Nel 21% delle amministrazioni comunali di tutta Italia è possibile fare una scelta importante quando si rinnova il documento di identità. Il nostro auspicio- afferma il direttore del Centro Nazionale Trapianti- è di arrivare presto ad una copertura nazionale, anche grazie all’introduzione della Carta d’Identità Elettronica già adottata in via sperimentale da circa 200 Comuni, tra cui Firenze e Napoli». «I dati raccolti sono più che incoraggianti- commenta Alessandro Nanni Costa- e ci dicono che questo meccanismo funziona perché mette in circolo una comunicazione costante e diretta con i cittadini. Abbiamo però margini di miglioramento notevoli- conclude Nanni Costa- soprattutto nell’incrementare il rapporto esistente tra carte d’identità emesse e dichiarazioni rese, oggi fermo al 10-15%».

La Provincia Autonoma di Bolzano, l’Umbria, la Toscana e l’Emilia Romagna sono le Regioni che presentano il numero più elevato di Comuni che hanno attivato questa procedura.

Tra i Comuni con oltre 50.000 abitanti e che hanno raccolto almeno 5.000 dichiarazioni di volontà, Terni, Cesena e Genova sono le città con il maggior numero di consensi alla donazione (rispettivamente: 98.8%, 98.5% e 96.9%).

Consulta il Report dei dati sulle dichiarazioni di volontà.

(Fonte: Centro nazionale trapianti)

Progetti

Ciessevi fa parte della rete